Tel/Fax: +39 055.828315 info@motusport.it / Facebook
Passione Sportiva

Brand

Categorie

L'IMPORTANZA DELLA GAMBATA NEL NUOTO PER IL TRIATHLON

Scegli che siano le braccia a fare la maggior parte del lavoro in acqua , per salvare consapevolmente le gambe per la bici e la corsa che devono ancora venire ? Alan Rapley , nuotare consulente della Federazione Triathlon Britannica , spiega perché è meglio concentrarsi su l'efficienza della gambata ....
La gambata in acqua è l'elemento he molti triatleti trascurano neila loro preparazione, ma le gambe sono un fattore importante in tutti i livelli e tipi di prestazioni e non addestrarle è un errore .
La mentalità della maggior parte delle persone è ' Ho bisogno di salvare le gambe per la bici e la corsa , quindi mi limiterò a usare le braccia nel nuoto e trascino le gambe ' . Ma si dovrebbe cambiare questo pensiero : ' più efficiente è la mia gambata e più efficace sarò nel nuoto , risparmiando i miei livelli di energia per la bici e corsa . '
Ora non sto dicendo che si dovrebbe usare una gambata di sei-colpi per tutta la gara , ma si dovrebbe allenarsi per avere la possibilità di utilizzare una gambata  sei-colpi , se necessario , per uscire dai guai o modificare il tempo.
Le gambe devono impostare il tempo del vostro nuoto, e le braccia dovrebbero adattarsi intorno al ritmo della gambata , in modo quindi da utilizzare una gambata efficiente a due o quattro battute per mantenere costante la velocità delle braccia quando sei in acque libere.
Qui di seguito alcuni buoni set da elaborare , con front- crawl e una tavoletta per ogni set ...
 
- 20 x 50 metri , gambe alternando uno a sforzo massimale con uno facile, con 15secs di riposo in mezzo.
- 18 x 50 metri , gambe alternando uno a sforzo medio con due a sforzo elevato , 15secs riposo
- 15 x 100 metri , gambe aumentando lo sforzo su tre ripetizioni . Ripetere cinque volte . Con intervalli di riposo 20sec .
 
Se ci si allena costantemente sulla gambata - vale a dire due sedute a settimana - si noterà abbastanza rapidamente che la velocità di nuoto di crociera migliora , ma vi sentirete come se le gambe stessero contribuendo di meno . Quindi la chiave è quello di far lavorare le gambe più duramente e più spesso per permettere a voi stessi di essere più efficienti in una gara .
(by 220 triathlon magazine)
Joomla SEF URLs by Artio
Newsletter Iscriviti per ricevere OFFERTE, SCONTI e NOVITA'!